Iscrizioni on line

ISCRIZIONI ON LINE

LICEO CLASSICO "IVO OLIVETI"
Via Cristoforo Colombo, 4 - 89044 Locri

CODICE MECCANOGRAFICO - RCPC02901X

OPEN NIGHT
26 Gennaio 2019 - Ore 18:00/23:00
___________________________________________________________

LICEO ARTISTICO SIDERNO
Via Turati - 89048 Siderno

CODICE MECCANOGRAFICO - RCSL02901X

OPEN DAY - 19 E 27 Gennaio 2019 - Ore 10:00/18:00
___________________________________________________________

LICEO ARTISTICO LOCRI
C.da Giuseppe Panzera - 89044 Locri

CODICE MECCANOGRAFICO -RCSL029021

OPEN DAY - 19 E 27 Gennaio 2019 - Ore 10:00/18:00
___________________________________________________________

Riprende, lunedì 21 Gennaio, una tradizione del Liceo classico: l’incontro con l’autore, che ha visto tra i suoi protagonisti scrittori e giornalisti quali Dacia Maraini, Paolo Mieli, Piergiorgio Odifreddi e Gianrico Carofiglio e che, quest’anno, vede come primo appuntamento l’incontro con Carmine Abate e la presentazione del suo ultimo libro Le rughe del sorriso. Libro sapientemente costruito, ricco di personaggi e di eventi non facilmente dimenticabili, affronta tematiche di grande attualità, con un doppio racconto, quello di Faaduna ad Antonio e quello di Antonio al narratore. Il romanzo, di intrigante e scorrevole lettura, mostra come la narrativa, quando è capace di entrare con immediatezza nella Storia, possa essere, insieme, bellezza e impegno civile.

Carmine Abate web

Copertina web
Nell'ambito delle attività relative al progetto "Incontro con l'autore", sabato 17 Febbraio 2018 alle ore 9:30, presso l'Aula magna del Liceo Artistico di Siderno, gli studenti delle classi del triennio dei Licei Artistici dell'I.I.S. "Oliveti-Panetta" incontreranno Maria Teresa Cipri, autrice del libro "Guerra d'amore".
Il romanzo accompagna il lettore in un percorso di vita che attraversa tutta la storia del Novecento e che tratteggia alcuni dei luoghi d'arte più importanti d'Italia.
L'occasione sarà un momento di confronto durante il quale i ragazzi potranno interloquire con la scrittrice su tematiche storiche e artistiche inerenti anche il loro percorso di studi.

Memoria ed oblio, certezza storica e dubbio, guerra e pacificazione con il passato, questi sono alcuni dei temi affrontati nell'incontro con il Giornalista e Storico Paolo Mieli, il 26 gennaio scorso.
L'appuntamento culturale, fortemente voluto dal Dirigente Giovanna Maria Autelitano e coordinato dalle insegnanti Cotroneo Maria Giovanna, Lanzafame Emilia e Mittica Anna Maria, si inserisce all'interno del vasto progetto "Incontro con l'autore", avente la finalità di avvicinare gli allievi al mondo letterario attraverso l'interazione con l'autore dell'opera letta.
Mieli, con l'accuratezza dello Storico e la pacatezza del "Magister" ha illustrato la sua opera, ha risposto alle domande poste dagli alunni, ha condotto i presenti in un sorprendente viaggio nel passato, non senza costanti riferimenti al presente, approdando a conclusioni storiche completamente differenti rispetto alle versioni elaborate dalla tradizione.

L'incontro si é concluso sulla scia di un suggerimento importante: abituare le menti ad esercitare costantemente il dubbio, a modificare le proprie opinioni di partenza, a sovvertire i luoghi comuni, a capovolgere le certezze. Andare, quindi, oltre il ϕαινόμενον [fainòmenon], il Si dice, in quanto soggetti pensanti.
Kant, Cartesio, Heidegger ringraziano, insieme a tutti noi, per la meravigliosa avventura intellettuale.

Prof.ssa Anna Maria Mittica


ozio_gallery_lightgallery
Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura

Se la storia, come sosteneva Benedetto Croce, è sempre storia contemporanea, lo è in due modi diversi, anche se collegati. Lo è perché il passato viene sempre inevitabilmente riletto alla luce delle preoccupazioni del presente, ma lo è anche perché la storia viene usata, manipolata, banalizzata e talvolta falsificata per piegarla alle esigenze del presente, per farne uno strumento utile ai nostri scopi del momento. Il libro di Paolo Mieli “In guerra con il passato” (sottotitolo: Le falsificazioni della storia), edito da Rizzoli, prende l’avvio dalle continue manipolazioni della storia per mostrare che ci sono modi più proficui e utili di fare i conti con il passato. Con la consueta arguzia e lucidità, Paolo Mieli conduce il lettore in un viaggio lungo i secoli, durante il quale affronta e demolisce alcuni dei nostri miti più comuni alla luce di fatti e documenti, offrendo spesso una visione alternativa a quella ufficiale. Per farlo è necessario applicare i rimedi contro la manipolazione e la contraffazione: la disponibilità a rivedere i propri giudizi sui fatti e sui personaggi, la consapevolezza che spesso anche la parte “giusta” ha commesso atti riprovevoli e l’attenzione a non cercare a tutti i costi negli eventi i retroscena delle posizioni politiche del presente. Il libro è una rassegna bibliografica che in ogni capitolo propone un tema storico su cui credevamo di sapere tutto e presenta al lettore gli studi più recenti che ne hanno rinnovato l’interpretazione. Verre era davvero quel politico corrotto che ci presenta Cicerone? Con quali mezzi Augusto arrivò al potere? La Seconda Guerra Mondiale è davvero finita nel 1945? La collusione fra Stato e mafia, in Italia, è davvero una novità della Prima Repubblica? 
Paolo Mieli WEB

 Formato-B4---OdifreddiRCS Libri in collaborazione con il nostro Istituto organizza un incontro con il Prof. Piergiorgio Odifreddi per la presentazione del suo ultimo libro "Come stanno le cose" - mercoledì 27 Novembre alle ore 10:00 presso la Sala Conferenze del Palazzo della Cultura di Locri. Rileggendo il capolavoro di Lucrezio, Piergiorgio Odifreddi coglie innumerevoli e insospettati spunti per parlare di origine del mondo e filosofia, di fisica e psicologia, di arte e di biologia, di chimica e di superstizione, alla luce del cammino millenario della scienza. Come stanno le cose è un dotto e straordinario viaggio intellettuale nel tempo, un libro ricco di suggestioni e curiosità arricchito da un sorprendente apparato iconografico.